Accoglienza delle diversità

di suor M. Cristina Gavazzi
Accoglienza diversità
Padre Médaille raccomanda che le suore vivano in un costante atteggiamento di carità...

le une verso le altre. Si legge infatti che «la loro carità deve essere accompagnata da un’unione così grande da far dire a tutti quelli che le vedono che esse hanno un cuor solo e un’anima sola» (CP 293).
Nelle comunità, come nelle parrocchie, nei luoghi di lavoro e nella società civile, si sente spesso la lamentela che la realtà non corrisponde all’ideale. Anzi, contrariamente alle grandi aspettative, accadono intrighi, litigi, competizioni, arrivismi, invidie e gelosie, bassezze di ogni genere.
Il modello concreto di riferimento per padre Médaille è chiaro: sono le prime comunità cristiane. A volte ci facciamo un’idea idilliaca del cristianesimo primitivo, dove tutto sembrava funzionare a perfezione. Dobbiamo invece guardare con realismo a quanto accadeva nelle prime comunità, come ci testimonia il NT: cfr. Fil 2, 21-3, 18; 2Cor 12, 20; Gal 3, 15. Scopriamo che erano comunità fatte di uomini e donne con le loro fragilità, con i loro alti e bassi, con le loro incomprensioni. Gli Atti degli Apostoli e le lettere paoline raccontano di scontri duri tra persone che avevano lo stesso fine apostolico, come Paolo e Barnaba, Paolo e Pietro. Nonostante questi problemi, erano comunità estremamente vive: da una parte piene di entusiasmo e di slancio, dall’altra tumultuose, agitate da passioni e da discordie, ma poi di nuovo ricomposte nella carità. L’opera di Dio nella Chiesa ha prodotto – a partire dalla debolezza umana – comunità creative che si sono distinte per la loro carità, per il loro coraggio nella persecuzione, per il loro impegno nell’apostolato e che rimangono un esempio per la Chiesa di tutti i tempi.
L’aiuto fraterno per padre Médaille presuppone una comunità dove ogni suora cerca di vivere la propria consacrazione nell’amore concreto verso gli altri, dentro e fuori la comunità, che si esprime attraverso la stima reciproca, il prendersi cura le une delle altre. È vivamente raccomandato che le suore si aiutino e si confortino con benevolenza e amicizia, incoraggiando e gioendo per il cammino umano e spirituale che esse potranno notare nelle altre (CP 297).

Padre Jean-Pierre Médaille

Padre Médaille (versione moderna) Padre Médaille (versione moderna)Immagine stilizzata