Amare senza età

di suor Marirosa Orlando, Pinerolo
Bel clima, e non solo perché si era nella riviera ligure. Non ero mai stata agli incontri annuali...

di Federazione, quelli che da qualche tempo si tengono alla ‘Conchiglia’ di Spotorno: si trattava di un lusso che non potevo permettermi, tra gli impegni scolastici, e un calendario già troppo fitto di incontri pastorali e di Congregazione. Nella Federazione celebro, e con piacere, il nostro ritrovarci con il Verde Argento. Proprio per questo ho trovato un bel clima: tante consorelle non le vedevo ormai da tantissimo tempo e con molte avevamo condiviso cammini ed esperienze importanti.
Ciò che mi ha conquistata è stato il coinvolgimento nella tematica: verificarsi sulla castità, sulla freschezza del proprio rapporto personale con Cristo, Signore riconfermato del cuore di ciascuna, a un’età in media decisamente attempata. Essere disponibili a continuare a crescere in una fedeltà sempre più profonda, coinvolta e coinvolgente, è una testimonianza splendida, segno di vocazione riconfermata ogni giorno in una vita vissuta nel dono, anche se con inevitabili limiti. Parlare di orizzonti di vita, di obiettivi con una media di più di 70 anni vuol dire essere donne realizzate e che vivono la sequela con consapevolezza e responsabilità, oltre che trasporto ed accettazione di un presente, spesso difficile per acciacchi e attività ridotta al minimo.
Molto di questo si deve anche all’organizzazione attenta delle sorelle della commissione, che hanno saputo venire incontro alle necessità di tutte e mantenere un clima disteso e di ascolto a un tempo, tra relazioni, silenzio, testimonianze e dibattiti assembleari.
Suor Maria Cristina Gavazzi sa davvero prendere cuore e mente: parla al cuore e non teme di scoprire aspetti critici che vanno curati, con un atteggiamento interiore serio ed innamorato dell’Unico Amore. Ogni rapporto serio e vitale va custodito e fatto crescere, sempre. Al di là dell’età e delle diverse esperienze di vita.
Grazie per la testimonianza e la voglia di mettersi in gioco.