La santità del quotidiano

La teologia dei santi mostra luminosamente questo risultato: la possibilità che l’uomo ha,...

per grazia dello Spirito Santo, di divinizzarsi trasfigurare la sua esistenza per renderla conforme a quella del Cristo taborico, perché la sua umanità trasfigurata è, nella speranza, anche la nostra: «Il suo volto brillò come il sole e le sue vesti divennero candide come la luce» (Mt 17,2). La santità è il volto della trasfigurazione: il nuovo Adamo, il destino dell’uomo nuovo. Dio affiora dal volto luminoso dei santi. Chi ha incrociato lo sguardo di un santo non può non avere a cuore l’Eterno.
Tratto da: Loris Maria Tomassini, Il profumo dello Sposo, la santità del quotidiano, EDB, Bologna, pp. 168, 2017.