Weekend di preghiera

di suor Erminia Pivato, Istituto
Weekend di PreghieraDei tre weekend della Parola, due si sono svolti a Susa, Villa san Pietro, mentre il terzo di maggio ha subito una deviazione verso la casa di spiritualità...

“Gesù Maestro” a Forno di Coazze, Torino. La sosta è avvenuta ai piedi della grotta di Lourdes, ricostruita con le identiche proporzioni di quella originale, ma abbellita con marmi e mosaici rappresentanti le litanie della Vergine Maria. E Maria, donna dell’ascolto, dell’accoglienza, dell’incarnazione della Parola ci ha portato a Gesù Maestro.
Hanno accompagnato i tre weekend i verbi contenuti nella parabola del buon samaritano (Luca 10, 25-37) e da essi ci siamo lasciati plasmare.
Ogni tappa è stata nutrita da tre verbi:

1a tappa: cuore che si muove

  • Passare accanto
  • Vedere
  • Provare compassione e farsi vicini

2a tappa: mani che operano

  • Fasciò le ferite
  • Versò olio e vino
  • Caricò sul giumento

3a tappa: cammino che affida e coinvolge

  • …Portò in una locanda,
  • Tirò fuori due denari,
  • Rifonderò al mio ritorno…

L’esperienza è ormai consolidata: ogni volta un’ampia partecipazione, con l’assemblea variegata, ricca di condivisione spirituale.
Il silenzio, l’ascolto, la preghiera, sono i cardini di ogni weekend, che permette a ogni partecipante una pausa importante, nell’arco dell’anno, per la propria vita interiore.
Come sempre il Signore riserva le sue sorprese, perché si percepisce che la sua Parola comunica dentro la tua vita, dentro la tua situazione reale.
La parabola si conclude: …”Va’ e anche tu fa’ così”. I tre verbi finali ci invitano a farci “locanda” accogliente di ogni cuore ferito, pagando il costo con la moneta dell’amore fraterno, sapendo che alla fine saremo giudicati sull’Amore.
Sì, perché l’amore è da Dio.