Una giornata dalle profonde radici

di Mariella Morabito, Aosta
Profonde radiciLa grande famiglia del Piccolo Disegno ha vissuto una giornata speciale a 350 anni dal “dies natalis” del fondatore, padre Médaille, il 28 dicembre 2019.

Sin dalle prime ore del mattino sul pullman, partito da Aosta, si respirava aria di gioia, di preghiera e di entusiasmo verso questo appuntamento, da mesi preparato nelle varie Congregazioni della Federazione.
Dopo l’accoglienza di madre Petra, sulla figura del Fondatore e su come sia bello a distanza di tanto tempo vivere e rivivere il Carisma sempre attuale e arricchente, siamo passati al l’intenso intervento di suor Raffaella Rudino. Sette passi sulla via del Carisma, una passeggiata ricca e significativa che ci ha dato modo di meditare su tanti spunti della spiritualità del Piccolo Disegno.
Successivamente, siamo stati piacevolmente stupiti dai ragazzi delle medie dell’Istituto Maria Immacolata di Pinerolo, che ci hanno non solo illustrato ma fatto vivere le loro emozioni sul tema “padre Médaille a fumetti”. Il gruppo è stato sapientemente e amorevolmente coordinato dagli insegnanti… Un bell’esempio e testimonianza di come si possa vivere l’arte grafica e abbinarla al messaggio profondo che ha voluto lasciarci il Fondatore delle Suore di san Giuseppe.
Anche l’Eucarestia ha avuto grande significato per la giornata. Celebrata nella chiesa della stessa struttura (Istituto Faà di Bruno, Torino), con attuali interventi edilizi, ci siamo sentiti in sintonia sul nostro essere cristiani, quotidianamente soggetti a “lavori in corso”. Così, anche le parole del celebrante, don Mauro Biodo, e i canti hanno saputo cogliere ulteriori sfumature del carisma.
Il pranzo è stato un bel momento di festa, di amicizia e di gioia.
Nel pomeriggio alcune proposte alternate: i canti sulla tematica; la proiezione delle foto degli alberi piantati (altro che 350… sono risultati oltre 1200 in tutto il mondo); quattro testimonianze in risposta a domande mirate relative a padre Médaille. Il tutto in un ricco alternarsi di parole, emozioni, testimonianze ed esibizioni musicali stupende.
Che dire infine? “Chapeau padre Médaille” che a distanza di 350 anni ci unisci entusiasti e perseveranti nel tuo carisma. Ti preghiamo di aiutarci a viverlo nella quotidianità, di fare in modo che ciò che abbiamo piantato e seminato in questi anni continui a portare molto frutto!