Festa di San Giuseppe

di madre Petra Urietti, presidente della Federazione
Volto di san Giuseppe di Altichiero da Zevio Carissime Sorelle, carissimi Laici del Piccolo Disegno e Amici tutti, siamo giunti al 19 marzo 2020 e, anche se quest'anno non possiamo...

ritrovarci tutti insieme fisicamente (a causa dell’epidemia del coronavirus) per una giornata di festa in onore del nostro Patrono, ci sentiamo stretti a Lui in un abbraccio ancora più forte: ne abbiamo bisogno!
Abbiamo bisogno di qualcuno che ci custodisca senza far rumore, che ci aiuti a guardare avanti con attenzione, con serietà e anche con serenità nonostante i pericoli, le paure e le preoccupazioni per l'oggi e per il domani.
Parafrasando un poco le parole di padre Paolo Floretta, potremmo dire che abbiamo bisogno di San Giuseppe come "uomo responsabile che sa difendere la fragilità dei nostri giorni", abbiamo più che mai bisogno di "una discreta guardia del corpo".
Di certo Lui, il Custode della Santa Famiglia, non si tirerà indietro e non solo sarà vicino a coloro che lo conoscono e invocano con fiducia, ma stenderà il suo mantello su tutta l'umanità perché tutta la Sua vita è stata immolata per difendere e far crescere il Salvatore del mondo: non dimentichiamolo mai!
Non dimentichiamo mai neanche che per onorare questo Santo la cosa migliore è seguirne l'esempio: anche noi, nel nostro piccolo, dobbiamo custodire, in noi e in chi incontriamo, non semplicemente "la vita", ma "il Senso della Vita".
Coraggio: è tempo di un vero "coraggio tutto giuseppino"!
Suor M. Petra