Il coraggio della responsabilità

di suor Marirosa Orlando, Pinerolo
Suor Marirosa - Giornata di FederazioneGiornata importante, per la Federazione, il 17 ottobre scorso. Non ci incontravamo da prima del lockdown ed era la prima occasione che...

siamo riuscite a non far saltare. In extremis. Infatti, già le suore di Aosta non hanno potuto raggiungerci per fondati problemi legati al contagio. E noi siamo riuscite a resistere, nel salone di via Giolitti, distanziate, con le mascherine e gel igienizzanti. Ma a noi bastano gli sguardi, e quelli c'erano.
Tutte provate da situazioni limite, ma perseveranti nel nutrire la testimonianza della nostra consacrazione in tempi così imprevedibili. Madre Petra Urietti e monsignor Derio Olivero ci hanno rincuorate, richiamandoci alle origini della nostra sequela che, mai come oggi, richiede il coraggio della testimonianza e un'apertura responsabile.
La vita missionaria non può fermarsi, pena il tradimento della nostra vocazione, ma necessita di nuove forme che ora si coniugano anche con la dimensione della responsabilità e di un cammino sinodale.
Nuovamente, papa Francesco continua ad essere una guida profetica e credibile. La Chiesa continua a seguire il suo Maestro in questo già e non ancora, con la fedeltà e l'attenzione alle necessità dei fratelli, con la cura reciproca di vere sorelle radunate nel suo nome.