Vivere sulla propria pelle la Trinità

di Giovanna, dal weekend della Parola
Esperienza della TrinitàCondivido qualcosa dei tanti frutti che mi sono portata a casa in questo intenso weekend. Parto dalla preghiera di Gesù, capitolo 17 di Giovanni.

Versetto 11: "…Perché siano una cosa sola, come noi”.
La nostra esperienza in questo weekend, in presenza, mi ha fatto gustare quanto sia bello e intenso essere in comunione con tutti voi del gruppo. È un vivere sulla propria pelle la Trinità, come Valentina ci ha splendidamente illustrato. Abbiamo "toccato" quell'Amore che lega il Padre, il Figlio, lo Spirito Santo e tutti noi, perché anche noi siamo presenti e facciamo parte di quel bellissimo quadro, della Trinità.
Versetto 17: "…La tua Parola è verità" .
Nel mondo non possiamo trovare la verità. Non posso sprecare il mio poco tempo a disposizione per cercare una verità terrena. Gli altri possono essere conquistati dal mio modo di vivere la tua Parola, che è verità.
Versetto 26: “…Perché l'amore con il quale mi hai amato sia in essi e io in loro”.
Vivere la Parola è amare di amore gratuito, quello che ci ha indicato Gesù, quello stesso amore che il Padre ha per Gesù e per tutti noi, per me, per te...
Versetto 13: "Perché abbiano in sé stessi la pienezza della mia gioia".
Solo facendo circolare questo Amore possiamo vivere la gioia piena già ora, qui, adesso. È una esperienza che ho fatto. È possibile già ora assaggiare, avere una piccola percezione di intensità di quella gioia che vivremo con lui "in pienezza" nella vita eterna. È possibile già ora, (ed è bellissimo!), non perché sono brava, ma accogliendo e non ostacolando la sua grazia.
Signore, aiutami tutti i giorni a riversare sugli altri un po' del tuo immenso amore gratuito, che hai donato a ciascuno di noi! Gratuitamente ho ricevuto, gratuitamente voglio imparare a donare.
Grazie ancora a tutta l'équipe: siete unici!!!