Incontro Panafricano

suor Anna Alfreda Kumbi Kumbi, Istituto
Incontro Panafricano . agosto 2022 - Costa d'AvorioAbidjan, capitale della Costa d’Avorio, dal 22 al 29 agosto 2022 è stata sede del primo Incontro Panafricano, in presenza,...

delle Suore di San Giuseppe che operano nel continente africano. Chi sono? Le suore di San Giuseppe di Annecy, di Aosta, di Chambéry, di Cuneo, dell’Istituto (Italia), dell’Istituto (Francia) e di Lione.
Ogni Congregazione ha inviato la propria Delegata, o Regionale, o Provinciale, accompagnata dalla maestra di formazione di Noviziato o Postulato. L’invito è stato esteso, naturalmente, anche alle Superiori maggiori alle quali è stata offerta la possibilità di collegarsi online e di condividere una parte dei lavori.
Coordinatrici del convegno: suor Catherine Barange (Superiora generale delle Suore di Lione), che ha potuto essere presente, e suor M. Petra Urietti (Superiora generale dell’Istituto-Italia) che si è collegata online. In totale, la Casa di Accoglienza di Riviera 3 ad Abidjan, delle Suore di Aosta, ha accolto, con lo stile tipico del Piccolo Disegno, in gioiosa semplicità, 18 sorelle provenienti dal Madagascar, dalla Repubblica Democratica del Congo, dal Senegal, dalla Repubblica del Gambia, dal Burkina Faso, dalla Francia e dall’Italia.
Tra le sorelle anche un sacerdote della Congregazione di Gesù e Maria, i cosiddetti Padri Eudisti. Il padre, oltre ad assicurare la celebrazione quotidiana della Santa Messa, ha svolto anche la funzione di testimone per la Fondazione Hilton, che ha finanziato l’evento coprendo la quasi totalità delle spese di viaggio e di soggiorno.
Le giornate si sono svolte secondo il programma proposto, in un’alternanza di interventi, di scambi in assemblea, di riflessione, di condivisione. Lo scopo unico quello di condividere il Carisma e di incarnarlo al meglio nel tessuto africano. Prima la messa in comune delle esperienze inter-congregazionali, le sfide della vita religiosa in Africa e in Madagascar, i modi per affrontare le sfide e le prospettive per il futuro. Infine come dare un nuovo volto al Carisma in terra africana.
L’Incontro Panafricano si è concluso con il pellegrinaggio alla Basilica di Nostra Signora della Pace a Yamoussoukro, a circa 235 km a nord di Abidjan.
La costruzione, progettata sul modello della Basilica di San Pietro in Vaticano, fu voluta dal presidente Houphouët-Boigny, per dare lustro alla sua città natale, elevata al rango di capitale nel 1983. Costruita tra il 1985 e il 1989, fu consacrata da San Giovanni Paolo II il 10 settembre 1990. È la chiesa più grande del mondo. Ha una superficie infatti di ben 30.000 m2 ed è più alta del suo modello romano (158 metri è la sua altezza, misurata con la croce posta sulla cupola, contro i 133 metri della Basilica di San Pietro). Può contenere 7.000 fedeli nella navata e 11.000 in altre aree del complesso.
Un luogo sacro ricco di bellezza, dove le partecipanti all’Incontro Panafricano hanno vissuto un intenso momento di comunione e di spiritualità.