Mappa del sito

Formazione permanente

SCARICA IL PDF Federazione italiana delle Suore di S. Giuseppe, Un cuore aperto, 2021-2022, pp. 40.
È importante "sognare" insieme, come viandanti fatti della stessa, carne, come ospiti di una setessa terra. Con "Un cuore aperto", il sogno di una società fraterna e pacifica. 
"Come alberi piantati lungo corsi d'acqua..." - Scarica il PDF Federazione italiana delle Suore di S. Giuseppe, Come alberi piantati lungo corsi d'acqua..., 2020-2021, pp. 40.
"La «cosa importante» è che l’albero del Piccolo Disegno trovi nutrimento per vivere e crescere, per rinnovarsi nelle gemme e nelle foglie e per dare nuovi frutti". 
"In ascolto... In azione" - Scarica il PDF Federazione italiana delle Suore di S. Giuseppe, In ascolto... In azione, "servire in Spirito e Verità", 2019-2020, pp. 42.
"L'annuncio che possiamo abbracciare e che dobbiamo diffondere, lo irradiamo non tanto attraverso discorsi e prediche, ma grazie alla nostra vita, vita concreta, fatta di gesti, di azioni: una vita fatta di fatti".
Federazione italiana delle Suore di S. Giuseppe, Le Beatitudini, Luci evangeliche per la "profesione di un'alta santità", 2018-2019, pp. 44.
«Già, è in questo mondo in cui viviamo, in questo oggi così complesso, che dobbiamo essere santi. che possimao essere santi! che possiamo e dobbiamo quindi essere "beati"!».
Federazione italiana delle Suore di S. Giuseppe, San Giuseppe, una luce nel buio del mondo, Cuneo, Agam, 2017, pp. 42.
"Giuseppe che strinse fra le braccia Colui che si definì la Porta, ci aiuti a costruire, lì dove viviamo, una casa di pace con le porte spalancate... e casa dopo casa parteciperemo alla nascita d una terra nuova...".

Federazione italiana delle Suore di S. Giuseppe, Fatti di pane, Cuneo, Agam, 2016, pp. 32.
È sempre più urgente che ai "morsi della fame" di vario tipo che attaccano questo mondo a tutti i livelli, i seguaci di Cristo rispondano diventando vro pane a immagine del loro Maestro.

SCARICA IL PDF

Federazione italiana delle Suore di S. Giuseppe, Nel segno della libertà, le strade dei consigli evangelici, Cuneo, Agam, 2016, pp. 32.
Approfondiamo e mettiamo in preghiera il dialogo tra famiglia e vita consacrata, attraverso la via dell'obbedienza, della castità e della povertà, quali tracce evangeliche inalienabili per tutti.

SCARICA IL PDF

Federazione italiana delle Suore di S. Giuseppe,"...Fra le braccia amorevoli della Provvidenza...", contemplando la Santa Famiglia di Nazareth, Cuneo, Agam, 2015, pp. 30.
Con gioia poniamoci nelle braccia amorevoli di Dio provvidente e misericordioso per ricevere ogni giorno quanto è necessario per compiere sempre la sua volontà.

SCARICA IL PDF

Federazione italiana delle Suore di S. Giuseppe, "...in tutto e ovunque Dio solo...", Uscire dalle idolatrie di oggi, Cuneo, Agam, 2014, pp. 32.
Siamo chiamati, attraverso i nostri incontri, a scoprire se anche noi seguiamo la logica del mondo o se siamo disposti a remare in senso opposto.

SCARICA IL PDF Federazione italiana delle Suore di S. Giuseppe, Attraversare la porta della fede, Cuneo, Agam, 2013, pp. 32.
«Io sono la porta», dice Gesù... Se vogliamo raggiungere la salvezza, è Lui che dobbiamo ascoltare e seguire... È Colui che ci porta alla libertà e ci dona sicurezza.
 

Federazione italiana delle Suore di S. Giuseppe, La Parola come narrazione, Cuneo, Agam, 2012, pp. 32.
 
"Dio comunica se stesso... Parola che entra nel tempo in Gesù e si fa ancora presente là dove due o tre si trovano riuniti nel suo nome" (V erbum Domini n. 2).

Federazione italiana delle Suore di S. Giuseppe, Amate Dio e ogni sua opera, Cuneo, Agam, 2011, pp. 32.
Siamo invitati ad “Amare Dio e ogni sua opera”, perché noi per primi abbiamo fatto e facciamo quotidianamente l’esperienza dell’essere amati.

Federazione italiana delle Suore di S. Giuseppe, Nascosti con Cristo in Dio, Cuneo, Agam, 2010, pp. 32.
Lasciamoci aiutare dallo Spirito a passare dalla coscienza umile del nostro nulla, al Tutto di Dio, accolto, vissuto e donato a tutti i fratelli, ai quali siamo inviati ... testimoni del Risorto.

Federazione italiana delle Suore di S. Giuseppe,  Per me vivere è Cristo, Cuneo, Agam, 2009, pp. 32.
Lasciamoci interpellare da Paolo che ... ha posto tutta la sua esistenza, tutte le sue energie, tutto il suo ardore appassionato al servizio di Gesù Cristo e del suo Vangelo.

Federazione italiana delle Suore di S. Giuseppe, La Comunicazione, Formazione permanente, Cuneo, Agam, 2008, pp. 32.
La gioia e l’impegno di realizzare una vera comunicazione che parte dal cuore, attraversa la mente e raggiunge le mani, diventi sempre più stile di vita e strada della comunione.

Pubblicazioni varie

Sguardo a 5 pilastri del Piccolo Disegno Suor Raffaella Rudino, Sguardo a cinque pilastri del Piccolo Disegno, Edizione Istituto Suore di San Giuseppe, Torino, 2021, pp. 92.
Il testo è una riflessione su quattro aspetti del carisma delle Suore di san Giuseppe. La centralità dell'Amore, la Trinità, l'Eucaristia; la quinta focalizza la figura di san Giuseppe, patrono della Congregazione.
Sette passi sulla via del Piccolo Disegno Suor Raffaella Rudino, Sette passi sulla via del Piccolo Disegno, Edizione Istituto Suore di San Giuseppe, Torino, 2019, pp. 114.
Il testo evidenzia sette piccoli passi come risposta all'invito di padre Médaille di praticare la più cordiale carità, l'umiltà, la semplicità, la miteza, la modestia, la povertà e lo zelo.
A cura di suor Giorgina Tabaretti, ...Tutte per Dio e per il prossimo... nel mondo, Agam, Cuneo, 2010, pp. 14.
Il mini opuscolo è stato redatto per ricordare l'evento dei 400 anni della nascita di Padre Médaille. Ha come obiettivo di farci conoscere i tratti essenziali delle radici, del tronco e dei rami del Piccolo Disegno. "La Congregazione del Piccolo Disegno deve essere tutta umiltà, modestia, dolcezza, rettitudine, semplicità".
Maria Saravia, In Spirito e in Verità, Madre Saint Jean Fontbonne, Cuneo, Agam, 2008, pp. 144.
Il taglio dato dall'Autrice non è tanto l'aspetto storico di Madre Saint Jean Fontbonne, quanto l'abilità a cogliere le coordinate della sua vita, sui grandi valori che ne hanno dato luce, coraggio e direzione per condurre un'esistenza tanto grande quanto difficile e nascosta. Il libro è stato tradotto in italiano dal testo francese.
Massime di perfezione, Jean-Pierre Médaille, Cuneo, Agam, 2008, pp. 54.
Proprio per dare una risposta a un'esigenza perenne di spiritualità del cuore umano, che nel nostro tempo che sembra farsi più acuta, l'Opuscolo ripropone il testo delle Massime che padre Jean-Pierre Médaille ha scritto per i laici della Francia del 1600. È un bel risultato del lavoro dell'équipe di traduzione e di adattamento.
A cura di Marina Garbolino Riva, Eucaristia alba di ogni autentico amore, Torino, S. Paolo, 2005, pp. 62.
È un opuscolo che contiene pensieri in forma di preghiera, ispirati alla Lettera enciclica di papa Giovanni Paolo II, sull'Eucaristia, e ai testi della spiritualità delle Suore di San Giuseppe.
Preghiere, L'esperienza della Preghiera nella spiritualità del Piccolo Disegno delle Suore di San Giuseppe, Cuneo, Agam, 2004, pp. 64.
L'Opuscolo offre alcune proposte di cammino verso Dio, seguendo i suggerimenti e le indicazioni di padre Jean-Pierre Médaille e con l'esperienza di chi ha incarnato e vissuto questo prezioso patrimonio da oltre 350 anni.
Enrico Masseroni, La spiritualità del Piccolo Disegno, di Jean-Pierre Médaille S.J., Cuneo, Agami, 1995, pp. 190.
L'autore ha scelto la via della ricerca dell'identità spirituale di Padre Médaille, esplorandone gli scritti e, attraverso una lettura teologico-spirituale, ha riproposto in modo nuovo il carisma delle Suore di san Giuseppe. Il linguaggio è semplice e immediato, lo stile scorrevole, coinvolgente.
Il nostro cammino insieme, ratio istitutionis, Cuneo, Agam, s.d., pp. 48.
Il testo, stilato da una apposita commissione di Federazione, delinea un itinerario comune di formazione, sia iniziale che permanente. È un "dono di comunione" che lo Spirito Santo ha fatto al Piccolo Disegno che è in Italia, ma che si estende a tutti i paesi dove siamo presenti, grazie alla collaborazione di tutte.

Collana "Percorsi"

ESERCIZIO IN FORMA DI PREGHIERE

Patrizia Graziosi, Jean-Pierre Médaille, Esercizio in forma di preghiere, Edizione Istituto Suore di San Giuseppe, Torino, Higraf srl, 2020, pp. 210.
“Un testo è come un liquore, puoi berlo d'un fiato e goderne per un attimo il gusto intenso e il calore che sprigiona, oppure puoi sorseggiarlo lentamente ... assaporare non solo il gusto immediato ma anche il retrogusto, e poi col ricordo tornare all'esperienza fatta dando un nome a impressioni, sensazioni: puoi restare in compagnia con un bicchiede di buon vino come con la pagina di un libro...".

LE IMMAGINI NEI TESTI DEL PICCOLO DISEGNO

Patrizia Graziosi, Jean-Pierre Médaille, Le Immagini nei testi del Piccolo Disegno, Edizione Istituto Suore di San Giuseppe, Torino, Higraf srl, 2018, pp. 100.
“Ci sono libri che conserviamo gelosamente, perché nelle loro pagine ci sono frasi o brani sui quali ci piace ritornare, imitando il gesto degli spigolatori...". I testi raccolti in questo nuovo libro rispondono proprio a questo bisogno interiore, trasformando il gesto dello spigolatore in una paziente ricerca di parole-immagini contenute nelle pagine di Padre Médaille.

Jean-Pierre Médaille, Massime di perfezione, Volume I

Patrizia Graziosi, Jean-Pierre Médaille, Massime di perfezione, Volume I, Edizione Istituto Suore di San Giuseppe, Torino, Higraf srl, 2016, pp. 162.
Il libro, che è il primo volume al commento delle Massime, è l’invito a “ruminare” una breve frase per conservarla lungo la giornata. Infatti, il metodo è lo stile della Lactio spiritualis che coinvolge sapientemente il lettore nel duplice risvolto: rispecchiarsi nel contenuto e il ritorno alla quotidianità della vita.

Jean-Pierre Médaille, Massime di perfezione, Volume II

Patrizia Graziosi, Jean-Pierre Médaille, Massime di perfezione, Volume II, Edizione Istituto Suore di San Giuseppe, Torino, Higraf srl, 2016, pp. 202.
È il secondo volume sulle Massime di Perfezione di Padre Médaille, commentate da madre Patrizia Graziosi. Si tratta di un commento che segue parola per parola il testo originale francese, e che pertanto riporta in superficie il significato esatto delle parole usate dall’Autore. È, dunque, un aggiornamento che si traduce in un atto di fedeltà al pensiero di padre Médaille.

Jean-Pierre Médaille, Lettera Eucaristica

Patrizia Graziosi, Jean-Pierre Médaille, Lettera Eucaristica, Edizione Istituto Suore di San Giuseppe, Torino, Higraf srl, 2015, pp. 96.
Il Testo propone una profonda e accattivante meditazione della Lettera Eucaristica usando un metodo di lettura meditativa e adatta ad alimentare la vita interiore. Ogni capitolo riprende e interpreta alcuni termini usati da padre Médaille nella Lettera Eucaristica, visti poi alla luce della Parola di Dio, completati da spunti di riflessione e una breve preghiera.

Collana "Parole dal silenzio"

A cura di suor Silvia Canale, Parole dal silenzio, Fiducia, Cuneo, Agam, giugno 2014, pp. 34.
L’abbandono alla Provvidenza è il cuore della sua spiritualità. È la fiducia che noi siamo nelle buone mani di Dio, custoditi dal suo affetto.

A cura di suor Silvia Canale, Parole dal silenzio, Il Sogno di Dio, Cuneo, Agam, aprile 2009, pp. 34.
Dio ha lasciato dentro il cuore di ogni uomo il suo Sogno: la Comunione. "Che tutti siano uno" ha affascinato anche Jean-Pierre Médaille!

A cura di suor Silvia Canale, Parole dal silenzio, la Speranza, Cuneo, Agam, aprile 2007, pp. 34.
La scelta della Massime si ispira alla vera speranza: il Crocifisso risorto che ha toccato il gesuita Jean-Pierre Médaille!

Parole dal silenzio, Cuneo, Agam, 2002, pp. 34.
È il primo degli opuscoli della collana "Parole dal silenzio" che raccoglie alcune Massime di padre Jean-Pierre Médaille nella loro attualità e la freschezza.

Collana "Studi sul Carisma"

Una realtà nuova nella Francia del 1600

Alba Tabaretti, Una realtà nuova nella Francia del 1600, Istituto Suore di San Giuseppe, Torino, Scuola Grafica Salesiana,  aprile 2012, pp. 208.
È la “narrazione” della storia del piccolo Disegno, che si incarna in un periodo drammatico e splendido in cui gli opposti si rincorrono per dare vita al “nuovo” che secondo lo stile di Dio ha dell’inaudito e dell’inatteso. Il quadro della “spiritualità irradiante” che esplode in modo sorprendente nella prima metà del secolo XVII, è il terreno fertile in cui lo Spirito ha seminato germogli di novità.

Autori Vari, Le Costituzioni, Cuneo, Agam, [non datato] pp. 200.

Il volume raccoglie le ricerche sulle Costituzioni primitive. Presenta molte norme di vita pratica, legate alla situazione del tempo, che danno forza e concretezza al "disegno" intravisto da Padre Médaille. Si colgono le difficoltà incontrate, fin dagli inizi, nell'incarnare la spiritualità di un carisma che chiama le suore a vivere "tutte per Dio e per il prossimo".

Autori Vari, Le Massime di P. Médaille, Cuneo, Agam, 1999, pp. 335.

Le pagine di questo volume comprendono gli studi sulle due raccolte delle Massime: le Massime del Piccolo Istituto, dette anche 100 Massime e le Massime di Perfezione, un'opera più ampia, strutturata in capitoli e destinata anche ai laici. Tra le due raccolte esiste una chiara affinità, ma si evidenziano anche alcune differenza nella struttura e nel contenuto.

LETTERA EUCARISTICA

Autori Vari, Lettera Eucaristica, Novara, S. Gaudenzio,  1994, pp. 255.

Questo testo raccoglie gli studi più significativi sulla Lettera Eucaristica condotti nell'arco di ventotto anni (1963-1991): il testo e esce come «illuminato» e il carisma del Piccolo Disegno appare in tutta la sua novità evangelica.

Jean-Pierre Médaille (1610-1669)

Jen-Pierre Médaille

Marta Maria Pesce, Jean-Pierre Médaille (1610-1669). Sulle tracce di un fondatore “nascosto”, Primalpe, Cuneo, febbraio 2016, pp. 523.

Questo studio ripercorre tutto l’itinerario storico della vita di Jean-Pierre Médaille, da Carcassonne, dove egli è nato nel 1610, fino a Billom, dove è terminata la sua giornata terrena nel 1669.
«Siamo di fronte a un’opera unica nel suo genere e il presente lavoro è un contributo fondamentale che, colmando molte lacune, riunisce i vari frammenti, dando consistenza alla figura di padre Médaille» (dalla Presentazione).